Dolcevita passion: trendy d'inverno

Giustificato dalle temperature e dai mal di gola stagionali, il dolcevita fa la sua comparsa nel tuo guardaroba ai primi freddi e spesso si stenta ad abbandonarlo con l’avvicinarsi della primavera. E la ragione è molto semplice: discreto, versatile, utile allo scopo di tenerti al caldo, è insomma un classico immancabile dell’eleganza invernale, da poter declinare in tantissimi modi. Un vero e proprio asso nella manica per i tuoi outfit. Come? Non è così? Allora ti mancano le giuste dritte per apprezzare a pieno questo capo d’abbigliamento, che ti tornerà utile h24.

C’è infatti un modo di indossarlo adatto a qualsiasi momento della giornata e dei suggerimenti che lo rendono perfetto ad ogni tipo di fisicità. Pronta a prendere nota? Cominciamo!

Curiosità sul dolcevita

Momento History Channel by Khloè. Il maglione dolcevita (dove con dolcevita si intende sol ola parte relativa al collo) ha un’origine incerta. In inglese si chiama “polo neck”: lo si fa derivare dai giocatori di polo che, a fine XIX secolo, chiesero che venisse rivoluzionato il colletto delle maglie indossate durante le partite per renderlo più coprente. Secondo altri, invece, nasce poco dopo, a inizio XX secolo per ovviare all’esigenza di marinai e operai di stare ben coperti nelle giornate in cui il vento – e il lavoro – rende impossibile utilizzare una sciarpa.

La parola "dolcevita" per l’italiano, invece, deriva dal film “La dolce vita” di Fellini. Ma: nessuno ne indossa mai uno per tutta la durata della pellicola. Soltanto in una scena, Mastroianni indossa una camicia scua e un foulard in tinta che, quando non in primo piano, creano l’effetto “dolcevita”.

Ultime curiosità, infine, diventa un capo iconico per gli uomini negli anni Venti, per le donne dagli anni Cinquanta: lo adottano, infatti, come simbolo della parità di genere durante le lotte femministe risalenti a quel periodo.

Come indossare il dolcevita in base alla silhouette

Aderenti, lunghezza regular, colletto alto: queste le caratteristiche generali di questo capo. Ma… io che non ho una silhouette perfettamente equilibrata posso indossare un maglione dolcevita? Si, ma tenendo conto di qualche accorgimento.

dolcevita twin set elisabetta franchi

Fisichino a clessidra? Sai già che puoi indossare allora quello che vuoi senza troppi effetti speciali ma: se volessi trovare il capospalla perfetto da abbinare ad un dolcevita, devi cercare nella sezione corto/crop. Immagina un cardigan corto, un chiodo in pelle, una giacca in jeans: riesci a vedere le chance per il tuo punto vita di esser ben messo in vista?

Prendi spunto dagli altri suggerimenti di outfit, ma vai a cuor leggero, specialmente se le tue forme sono ben proporzionate.

Altre fisicità

Per esempio, se tendi ad avere la parte superiore del corpo più minuta rispetto a fianchi o lato B, devi aggiungere volume ed effetti speciali proprio nella parte alta. Quindi sì a dolcevita con stampe colorate, ma tieni in considerazione che, per ottenere un effetto TOP il tuo maglioncino va abbinato ad un blazer (quindi occhio ai colori e all’arlecchinaggio). Una maglia monocolore e una giacca fantasia o di un colore a contrasto sono perfetti insieme per aggiungere volume nella parte alta, specialmente se la giacca ha colletto con risvolti o spalline ben definite o imbottite. 

dolcevita twin set elisabetta franchi

Se invece il tuo problema è il punto vita poco definito, e vuoi creare un effetto outfit che allunghi la figura, sostituisci il blazer con giacche lunghe e cardigan lunghi.

Punta invece ad aggiungere capispalla o cardigan morbidi e poco vistosi nella parte alta se il tuo problema sono le spalle troppo larghe e, soprattutto, lasciali aperti davanti: aiuta a creare una linea verticale che riproporziona otticamente tutto.

Se il tuo cruccio è il poco seno e non ti piace il monoblocco che si viene a creare dal collo ai fianchi, con il rischio che il dolcevita attozzi inutilmente una corporatura che magari è ben snella e come tale deve essere valorizzata, focalizza l’attenzione sul punto vita. Pantaloni o gonne a vita alta, una cintura, insomma, aiutati nel creare una linea che spezzi il monoblocco. Ne ricaverai fin troppi vantaggi: un outfit trendy, un tocco di colore in più nel caso dell’aggiunta di un accessorio e, non meno importante, non dover rinunciare al tuo comfort a collo alto. Ultimo appunto: puoi aggiungere anche una collana abbondante e luminosa lì dove dovrebbero esserci le curve che desideri. 

dolcevita twin set elisabetta franchi

Dolcevita mon amour

Hai trovato degli spunti interessanti? Nella selezione qui in basso potrai trovare, invece, delle proposte di outfit, in linea con quanto suggerito finora, per completare la tua panoramica. Hai ancora qualche dubbio? Contattaci: siamo qui per questo, no?

The fields marked with * are required.

Related products